[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Aprilia, un'ora e mezza in Procura

L'autista Atac indagato per l'omicidio del marocchino nega ogni responsabilità

Le immagini della videosorveglianza con i due apriliani la sera del fatto, a Campo di Carne
Le immagini della videosorveglianza con i due apriliani la sera del fatto, a Campo di Carne

Ha parlato per circa un’ora e mezza, ha risposto a tutte le domande del sostituto procuratore Giuseppe Miliano e ha negato. Massimo R., 46enne apriliano, autista dell’Atac, indagato con l’accusa di omicidio preterintenzionale, ha negato qualsiasi responsabilità nella tragica notte iniziata con un inseguimento e finita con la morte del 43enne marocchino Hady Zaitouni, già noto alle forze dell’ordine e domiciliato a Tor San Lorenzo.

“Ho chiarito la mia posizione e ora mi sento molto più sereno”, ha dichiarato l’autista dell’Atac ai cronisti, appena uscito dalla Procura della Repubblica di Latina. Dopo aver fatto sostanzialmente scena muta davanti ai carabinieri, l’apriliano ha risposto appunto a tutte le domande del sostituto procuratore Giuseppe Miliano.

Nella notte tra sabato e domenica scorsa, nella periferia di Aprilia è scattata una caccia al ladro. Dopo aver notato un’auto sospetta nei pressi del proprio condominio di via De Filippo, una traversa di via Guardapasso, una Renault Megane con targa romena, i residenti hanno dato l’allarme ai carabinieri. R., insieme al coindagato Giovanni T., 43 anni, guardia giurata dell’ospedale Spallanzani, e a un terzo uomo, un militare, si è messo all’inseguimento della Megane, che è uscita fuori strada sulla Nettunense, nei pressi della stazione di Campo di Carne. Come emerso dalle immagini catturate dalla telecamera di sorveglianza di un bar e da alcune testimonianze, a quel punto gli inseguitori si sono fermati e, mentre R. andava a parcheggiare, sono scesi T. e il militare. Poi li ha raggiunti anche Riccio. Due uomini di nazionalità italiana, di Torvaianica, che erano sulla Megane con Hady sono fuggiti, mentre il marocchino, secondo gli investigatori, sarebbe stato colpito da T. e, caduto a terra, è morto. Nel corso dell’autopsia i medici legali hanno notato sul corpo della vittima, già nota alle forze dell’ordine, dei segni compatibili con un’aggressione, ma gli inquirenti non si sbilanciano ancora sulle cause esatte della morte. Indagati, per omicidio preterintenzionale, sono però finiti solo T. e R.

T., che inizialmente si era allontanato e si è presentato presso la caserma dei carabinieri il giorno dopo, avrebbe ammesso che, temendo di restare vittima di furti, insieme ad altri residenti nel condominio la sera cercavano da qualche tempo di stare allerta e che, notata la Megane su cui poi i carabinieri hanno trovato attrezzi da scasso, si erano messi all’inseguimento, restando in contatto con i carabinieri, per prendere il numero di targa dell’auto. Sempre la guardia giurata avrebbe poi detto di aver solo cercato di bloccare la mano della vittima, che uscita dall’auto cercava di prendere qualcosa in un borsello.

R. invece, assistito dagli avvocati Federico Savo e Andrea Indovino, a cui poi ha affiancato il penalista Angelo Palmieri, con alle spalle un’esperienza in oltre trecento casi di omicidio, ha negato qualsiasi contatto con Hady. “Quando ci siamo avvicinati alla Megane l’auto è ripartita a gran velocità, cercando di investirci – ha dichiarato – e a quel punto l’abbiamo inseguita per prendere il numero di targa”. Dopo che la Renault è uscita fuori strada, l’autista dell’Atac ha quindi precisato di aver parcheggiato e di essersi avvicinato, trovando la vittima già a terra. “Non ho visto nulla, nessun colpo – ha aggiunto – anche perché stavo osservando un altro occupante della Megane che, scavalcando una recinzione, fuggiva. Poi sono subito arrivati i carabinieri e un’ambulanza del 118. Non ho neppure toccato la vittima”. Ripensando a quella notte il 46enne non sembra però avere dubbi: “Se potessi tornare indietro non farei più alcun inseguimento”. “Poteva avvalersi della facoltà di non rispondere e invece ha risposto a tutte le domande, ripercorrendo le diverse fasi di quella notte”, ha evidenziato l’avvocato Palmieri. “Nessuna ronda”, ha poi aggiunto il legale. La posizione dei due indagati è delicata e le indagini proseguono.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
08:29 1545031740 13esima edizione del Festival pontino del cortometraggio: ecco i vincitori
08:26 1545031560 Traballa la sede della Città del Vino di Genzano: trasloco in vista?
08:18 1545031080 Il presepe di nonno Vincenzo scelto insieme a altri 99: sarà esposto in Vaticano
08:02 1545030120 Pulizia natalizia della spiaggia di Foceverde: raccolte decine di kg di plastica
07:47 1545029220 A piedi da Castel Gandolfo a Genzano per la difesa del clima
16/12 1544994120 Serie C Gold, Anzio Basket Club Ko con la Fortitudo
16/12 1544993460 Serie A2. Latina Basket, a Treviglio decisivi i minuti finali
16/12 1544992920 Pallanuoto, Serie A2 Girone Sud. Latina Pallanuoto Anzio, sei uno spettacolo
16/12 1544992140 Serie B1, Girone D. La Giovolle Aprilia chiude il 2018 con un altro tris
16/12 1544991540 Serie B, Girone E. United Aprilia, prova di forza a Colleferro
16/12 1544976960 Una mattina dai bambini del S. Camillo per la protezione civile di Rocca di Papa
16/12 1544976540 Violenta lite tra stranieri al Nicolosi, un uomo accoltellato
16/12 1544971020 Al via i lavori di messa in sicurezza del cantiere della Piscina a Nettuno
16/12 1544970720 La Bcc in festa, il Presidente consegna borse di studio agli studenti meritevoli
16/12 1544970600 Irregolarità alla Poseidon, la Procura archivia le accuse di Casto a Cesarini
16/12 1544963700 Ladri di notte in una villetta: rubano soldi e... un panettone
16/12 1544955480 Giornata della prevenzione: mattinata di visite gratis con medici e volontari
16/12 1544955180 86esimo compleanno di Latina: invitati tutti gli ex Sindaci
16/12 1544952720 Tradizionale immersione dei sub per recuperare bottiglie di vino e salse immerse
16/12 1544952540 Frascati, successo al concerto gospel per le adozioni di cani e gatti
16/12 1544945100 Inaugurato il presepe di sabbia: sarà aperto 24 ore su 24 sotto le feste
16/12 1544942880 Tempi biblici per la voragine sulla Pontina. Lavori solo dopo il ritrovamento
15/12 1544897940 Folla al Natale Rinascimentale di Nettuno che anima il Borgo, domani il bis
15/12 1544895660 Bloccato in un dirupo per salvare il suo cane, cacciatore "salvato" dai pompieri
15/12 1544895180 Violenza sessuale per 11 anni sulle figlie, arrestato padre orco

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli