[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

La fatiscente struttura sull’Appia

Esselunga al palaghiaccio di Marino: comprato nel 2015 per farci un ipermercato

<
>
esclusivo: tetto sfondato. cosa può succedere?
Esselunga è pronta a ristrutturare l'immobile abbandonato e pericolante. Foto drone Il Caffè
esclusivo: tetto sfondato. cosa può succedere? Esselunga è pronta a ristrutturare l'immobile abbandonato e pericolante. Foto drone Il Caffè
Le esclusive immagine dal drone de Il Caffè mostrano un impressionate collasso del tetto dell'ex Palaghiaccio
Le esclusive immagine dal drone de Il Caffè mostrano un impressionate collasso del tetto dell'ex Palaghiaccio

Non si tratta di un sogno: riconvertire strutture edilizie abbandonate e riutilizzarle per creare economia sana e nuovi posti di lavoro è possibile. Rigenerare l'esistente anziché impattare sull'ambiente con nuove costruzioni, si può. Il famoso Palaghiaccio di Marino diventerà un punto vendita della Esselunga, la storica catena milanese di supermercati. Il terzo nel Lazio, dove il marchio lombardo ha aperto già ad Aprilia e poi a Roma. Non sono state annunciate le tempistiche di avvio del nuovo superstore, come li battezzò il leggendario Bernardo Caprotti, fondatore della ditta. A lanciare la notizia è stato l’attuale Assessore allo sport di Roma ed ex vicesindaco della Giunta Raggi, Daniele Frongia. Parliamo dell’ex impianto sportivo situato a Marino, frazione di Cava dei Selci, a ridosso del km 19 della via Appia nuova. Un monolite da oltre 70mila metri cubi, classe 1990 inaugurato subito prima dell’inizio dei mondiali di calcio che da sette anni si trova in stato di completo abbandono. È suddiviso in cinque piani, di cui due interrati, per un totale di oltre 17mila metri quadrati calpestabili, l’equivalente di quattro campi di calcio di serie A. Il cuore della grande struttura era costituito da una pista di ghiaccio in cui si sono svolte gare di livello nazionale e internazionale. Ma è stato utilizzato anche come palazzetto della musica visto che è in grado di ospitare oltre 5mila persone a sedere e circa 3mila in piedi. Qui si sono esibiti miti come Carlos Santana e i Nirvana, Frank Sinatra, Barry White, Peter Gabriel, Metallica, Red Hot Chili Peppers, Cranberries e Smashing Pumpkins. 

LA STORIA RECENTE DEL PALAGHIACCIO
Fino al 2011, il Palaghiaccio di Marino era di proprietà della società Casa Bianca srl, poi fallita, titolare anche dell’importante sito storico-archeologico della Marcandreola di Ciampino. In seguito, il Palaghiaccio è stato pignorato dal Tribunale di Velletri su richiesta della banca Unicredit. L’11 giugno 2013, la sezione fallimentare veliterna ha stabilito che l’immobile dovesse essere venduto e ha delegato l’incombenza all’avvocato Consuelo Lattanzio. 
Infine, il 15 maggio 2015 è stato venduto senza gara pubblica, quindi con la sola trattativa privata, alla Esselunga spa al prezzo di circa 10 milioni di euro, per la precisione 9 milioni e 375mila euro più tasse ed oneri notarili. Ma diversi altri milioni di euro serviranno probabilmente per ristrutturare la struttura visto che, come mostrano le immagini aeree inedite de Il Caffè, parte del tetto è collassata e la struttura langue in uno stato generale di fatiscenza.

I PASSAGGI CHE MANCANO
Per essere portate a compimento, queste operazioni giudiziarie necessitano però anche di passaggi burocratici e amministrativi che vengono gestiti dagli amministratori e politici locali. Cerchiamo di capire il perché. Per trasformare l’ex Palaghiaccio di Marino in un grande supermercato, è necessario che l’Ufficio tecnico comunale esprima parere favorevole al cambio della destinazione d’uso della struttura da ‘sportiva polivalente’ a ‘commerciale’. Tale cambio, poi, per strutture di questa portata va confermato dalla Giunta comunale e infine dal Consiglio comunale. Alcuni hanno fatto circolare presunte cifre e altri dati sull’affare a Marino: ad esempio, 2,9 milioni di euro come presunta somma per riqualificare la struttura, e avvio del cantiere a inizio 2019. «No comment», ci ha risposto l’ufficio stampa Esselunga. Di sicuro, Esselunga da oltre tre anni aspetta gli ok comunali. 

Che vuole fare il Comune?
L’operazione Esselunga – Palaghiaccio a Marino, coniugando finalità pubbliche e iniziativa privata, può rivelarsi positiva per l’economia e l’occupazione locale, nonché per il recupero di un importante immobile oggi fatiscente. Ruolo fondamentale in questo tipo di sinergie tra Enti e imprenditori ce l'hanno le Giunte comunali: ad esse la legge affida i cosiddetti poteri di indirizzo utilizzabili per attrarre aziende e investimenti sul proprio territorio. Non è facile convincere i privati a spendere soldi per acquistare e sistemare strutture edilizie preesistenti. Infatti, per un imprenditore costruire da zero un nuovo edificio costa molto meno che comprarne e ristrutturarne uno che già c'è. Ma le Giunte comunali hanno a disposizione lo strumento degli sgravi fiscali, cioè sconti sulle tasse. Le domande a questo punto sorgono spontanee: la Giunta di Marino si sta muovendo in questa direzione? E, nel caso, perché non rendere pubbliche tali e importanti iniziative? È importante saperlo, soprattutto in una realtà travolta nell’ultimo decennio da scandali giudiziari legati all'edilizia e a conmmistioni tra l’Ente e affaristi privati. Il più recente è quello sollevato dalla Procura di Roma nei giorni scorsi sull'asse Parnasi-Palozzi. Scandali e accuse tutti da dimostrare fino all’ultimo grado di giudizio.
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:02 1547744520 Protogonos della compagnia Dueditre apre la stagione di danza al Fellini
17:51 1547743860 Sbarco, la Proloco Sangallo e Poste propongono 8 cartoline commemorative
17:50 1547743800 Ciak ad Ariccia per la serie tv Diavoli con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi
17:48 1547743680 La polizia privata sorprende un ladro a rubare a Lido dei Pini, Anzio: arrestato
17:45 1547743500 Malore nella notte, donna di 53 anni muore in casa nella notte a Nettuno
16:33 1547739180 Le gelate mettono ko la produzione di olio, chiesto il risarcimento in Regione
16:15 1547738100 Violento scontro tra auto e moto su via del Muro Bianco a Albano, centauro grave
15:41 1547736060 Incidente con ferito sulla SP 140 a Castel Gandolfo, si cercano testimoni
15:35 1547735700 Auto rubata ad Ariccia e ritrovata nel bosco dei Campi di Annibale
14:10 1547730600 Veicolo con targa falsa e senza assicurazione: denuncia e maxi multa
13:52 1547729520 Genzano, ripristinato servizio di assistente su scuolabus, ma aumenta la tariffa
13:26 1547727960 Valerio Catoia diventa un supereroe di una tesi di maturità in Svizzera
13:00 1547726400 Tre consiglieri di maggioranza lasciano Latina Bene Comune
12:49 1547725740 Minaccia di morte e picchia la convivente: arrestato 53enne
10:51 1547718660 Delfino spiaggiato rinvenuto sul litorale, accertamenti in corso
10:41 1547718060 Coop, fumata nera al Ministero: chiudono Velletri, Aprilia e Pomezia
10:22 1547716920 Tevere da bere grazie alla ‘manina’ dei 5 Stelle in Regione Lazio
08:57 1547711820 A fuoco un camion carico di cartone sulla Laurentina a Pomezia
08:15 1547709300 Clochard investito e ucciso a Roma, arresto "made in Castelli" per il pirata
08:07 1547708820 Under 16. Virtus Invicta Pomezia, seconda vittoria di fila
07:57 1547708220 A processo la banda delle rapine a sale slot e ristoranti a Latina e Nettuno
07:57 1547708220 Latina, scuola di via Quarto: fondi dal Ministero per un'aula all'avanguardia
07:50 1547707800 Crimine all'ombra del calcio, inutilizzabili le intercettazioni all'ex deputato
07:47 1547707620 Ladri nella scuola elementare: rubati i soldi del distributore automatico
07:41 1547707260 Governo bocciato sulla nomina di Ricciardi alla presidenza del Parco del Circeo

Sport
< <

Eventi

Lo shopping online fatto apposta per te

L’e-commerce sbarca ad Aprilia con Sweetstore.it

Lo shopping online fatto apposta per te

Nata da un giovane per i giovani, Sweetstore.it è la piattaforma online sempre al tuo fianco negli acquisti sul web.   Un progetto, come si dice oggi, e- commerce non è semplice da realizzare. Ci sono regole, tasse e molto tempo da spendere: è come aprire un qualsiasi negozio, con...


La risposta della dott.ssa Carla Delfino

Terrore dei topi? La scoperta che risolve è di una donna italiana

La risposta della dott.ssa Carla Delfino

Solo una donna poteva vincere contro ciò che proprio alle donne fa tanto orrore. Carla Delfino è la salvatrice di tutte le donne che inorridiscono al solo pensiero di poter improvvisamente trovare topi in casa. E per questa scoperta è stata l'unica italiana a vincere il premio Cartier per le migliori iniziative imprenditoriali femminili del Mondo.  Dottoressa è vero che i ratti sono aumentati così tanto? «Purtroppo sì, il loro numero è aumentato a dismisura nel tempo fino...

Inchieste
[+] Mostra altri articoli