[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

L'analisi post-voto

Luca Andreassi sul Pd di Pomezia: «Delusi, ma si riparte dal progetto Mengozzi»

Luca Andreassi, segretario organizzativo del Pd provinciale
Luca Andreassi, segretario organizzativo del Pd provinciale

Luca Andreassi, segretario organizzativo provinciale del Partito Democratico, Pomezia la conosce bene. È stato lui, affiancando l'onorevole Marco Miccoli, a guidare in veste di vicecommissario il circolo locale del Pd, che nel 2017 era rimasto senza il segretario. Curiosità: allora a dimettersi dalla carica era quello Stefano Mengozzi che, quest'anno, ha tentato la corsa da sindaco di Pomezia fregiandosi proprio del simbolo del Partito Democratico e di una coalizione di centrosinistra. È stato proprio Andreassi a restare al fianco di Mengozzi per tutta la campagna elettorale fino all'esito dell'11 giugno: 18,81% per il candidato sindaco, eletto in Consiglio comunale ma rimasto fuori dal ballottaggio.

Andreassi, da uomo del Pd come legge il risultato delle elezioni di Pomezia?
«Lo trovo un risultato positivo. Arrivare a quasi il 20% di coalizione in un contesto in cui non più tardi di tre mesi fa, alle elezioni regionali, il Movimento 5 Stelle prende quasi il 50% e con la destra in grande ascesa (nella vicina Anzio il centro destra esprime il Sindaco al primo turno) mi pare un buon viatico per ripartire con un serio progetto. Certo la delusione c’è. Sarei bugiardo se non lo ammettessi. Perché abbiamo la sensazione che se fossimo riusciti a partire prima con il progetto di Stefano, se fossimo riusciti a spiegare il nostro progetto ad ancora più cittadini avremmo ulteriormente migliorato il risultato. Va sottolineato come il deludente risultato del centrodestra al primo turno ha provocato un indiretto rafforzamento di Fucci e Zuccalà, allontanandoci dal ballottaggio».

Il Pd ha ottenuto il 12,17%. È il secondo partito in città ma rispetto al 2013 ha un rappresentante in meno in Consiglio. Da dove bisogna ripartire per invertire la rotta?
«Proprio da questa campagna elettorale. È stata la campagna più entusiasmante a cui abbia preso parte. E qualcuna ne ho fatta. Il partito non è mai stato così unito. Siamo andati per le piazze, petto in fuori, a presentare un progetto per Pomezia. Un progetto chiaro, realizzabile, sostenibile. Ripartiamo da qui. Dal progetto e da tutte le donne e gli uomini che lo hanno incarnato e che ci hanno creduto».

Il segretario del circolo Andrea Cisternino, nei giorni successivi alle elezioni, ha scritto alla stampa locale spiegando che candidare Stefano Mengozzi è stato un errore. Lei che ne pensa?
«Ho letto. Probabilmente l’amico Cisternino è stato condizionato nella sua analisi dal fatto che questa campagna elettorale non l’abbia vissuta. Ho passato praticamente 40 giorni a Pomezia e non mi pare di avere mai incontrato il segretario agli eventi, nelle piazze o al comitato elettorale. In questo modo forse non è stato in grado di percepire l’entusiasmo che è montato giorno dopo giorno. Mi pare poi che nell’articolo faccia riferimento anche ad un errore strategico nel preferire un candidato PD ad uno schema di liste civiche con candidato della società civile. Personalmente credo che ai vari livelli, dal locale al nazionale, la strada per il PD siano progetti chiari e realizzabili. Non progetti alla vergognosa in cui nascondersi dietro a qualche esperienza civica. Ma il candidato civico che avrebbe voluto Cisternino è arrivato al 3%?»

Stefano Mengozzi non ha dato indicazioni di voto per il ballottaggio. Per voi centrodestra e Movimento 5 Stelle sono la stessa cosa?
«Non sono ovviamente la stessa cosa. Ma sono, altrettanto ovviamente, entrambi molto lontani da noi. A livello locale le enormi diversità mi pare siano chiaramente emerse. Senza parlare del livello nazionale in cui le posizioni del governo a trazione leghista su diritti umani, migranti, rom, vaccini, condoni, economia sono inconciliabili non solo con le idee del partito democratico ma, credo, con quelle di qualsiasi essere umano dotato di coscienza».

 

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16/01 1547659860 Critiche all’Amministrazione, procedimento contro una dipendente di Anzio
16/01 1547659560 “Manutenzione inesistente al Cimitero di Nettuno”, la denuncia dei cittadini
16/01 1547657640 Il tar respinge il ricorso dell'ex consigliere-direttore dei lavori
16/01 1547656740 Scontro tra due auto, una prende fuoco. paura per tre persone
16/01 1547651940 Velletri ricorda il tragico bombardamento del 22 gennaio 1944
16/01 1547650260 Anzio Calcio, Weekend da incorniciare per le giovanili
16/01 1547649960 Donna precipita dal proprio appartamento al settimo piano: morta sul colpo
16/01 1547649720 Unipomezia, “punteremo al massimo”
16/01 1547644920 Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare dell'uomo disperso
16/01 1547644620 Affitti a canone concordato, incontro tra le parti in Comune a Genzano
16/01 1547641740 Ariccia, giornate con le scuole del territorio organizzate dai Servizi Sociali
16/01 1547640300 Nonnismo su un'allieva 20enne pilota della scuola di volo di Latina: la denuncia
16/01 1547637840 A processo dirigenti Astral e Provincia per la morte di un 18enne sulla Pontina
16/01 1547636940 Circuito Europeo Under17 di fioretto, Valentina Vezzali venerdì ad Anzio
16/01 1547636820 Scarica camion di calcinacci a via Grugnole, identificato dalla Polizia locale
16/01 1547635140 Controlli antidroga nella notte alle autolinee di Latina, tre arresti
16/01 1547632560 Al via i lavori sul manto stradale di via Stati Uniti d'America a Genzano
16/01 1547625900 In Regione il progetto per ampliare il centro commerciale Aprilia2
16/01 1547622480 Emergenza al cimitero di Pomezia: loculi esauriti e ampliamento bloccato
16/01 1547622120 Nuovo Politeama, taglio del nastro il 19 gennaio con la Splatters Company
16/01 1547621820 Desirée, la mamma ritira la denuncia per stalking contro il padre della ragazza
16/01 1547621460 Studenti al freddo: il Sindaco chiude la scuola per otto giorni
16/01 1547621280 Variante in Q3: la Lega vuole la revoca della delibera. Lbc vota no
16/01 1547620920 Ai domiciliari per tentato omicidio, ma non rispetta la misura: ora è in carcere
16/01 1547620800 Incendio Eco X, altro rinvio per l'udienza preliminare: in aula il 5 marzo

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli