[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

La denuncia: privatizzazioni subdole

Acqua, 7° anniversario dei referendum traditi: appello per l'Acqua Bene Comune

A 7 anni dai referendum del giugno 2011 per l'Acqua Bene Comune, i promotori della epocale consultazione denunciano lo scandaloso tradimento della volontà popolare, sistematicamente  e scientificamente ignorata finora. Gli italiani votarono a favore della tutela delle risorse idriche nell'interesse primario della collettività attraverso gestioni pubbliche e senza la "cresta" garantita ai gestori privati a prescindere dalla loro efficienza, ma l'andazzo è ben altro.

"Nel giugno 2011 abbiamo votato e vinto il referendum per l'acqua bene comune, bloccando le privatizzazioni ed eliminando il profitto - rammenta il Forum italiano dei Movimenti per l'acqua -. Da allora sono cambiati tanti governi e tutti hanno ignorato e contraddetto la volontà popolare favorendo di nuovo la privatizzazione del servizio idrico e degli altri servizi pubblici locali, reinserendo in tariffa il profitto garantito ai gestori e promuovendo fusioni e aggregazioni con le 4 mega-multiutility A2A, Iren, Hera e Acea". Quest'ultima, tra l'altro, annunciò l'acquisto di mezza Acqualatina Spa (gestore a Latina e provincia, Anzio e Nettuno) per poi dover tornare sui suoi passi: i Sindaci e la stessa Acqualatina stroncarono k'operazione perché illegittima, avviata senza aver chiesto e ottenuto 'obbligaotiro parere dei soci pubblici (i Comuni). Un surreale flop che colpisce anche per il silenzio del Comune di Roma, socio di maggiorna e quindi presunto controllante di Acea Ato 2 Spa. "Inoltre, la crisi idrica - proseguono gli attivisti dell'Acqua Bene Comune -, aggravata dal surriscaldamento globale e dai relativi cambiamenti climatici, ha fatto emergere le responsabilità di una gestione privata che risparmia sugli investimenti infrastrutturali per massimizzare i profitti. Ribadiamo che oggi più di ieri è necessaria una radicale inversione di tendenza ed è sempre più importante riaffermare il valore paradigmatico dell'acqua come bene comune, ribadendo che: l'acqua è un diritto umano universale e fondamentale ed è la risorsa fondamentale per l'equilibrio degli ecosistemi; l'acqua è un obiettivo strategico mondiale di scontro con il sistema capitalistico-finanziario; la gestione partecipativa delle comunità locali è un modello sociale alternativo; è necessario giungere ad un sistema di finanziamento basato sulla fiscalità generale e su un meccanismo tariffario equo, non volto al profitto e che garantisca gli investimenti". E se sulla carta l'acqua privata risulterebbe un'astrazione, il Forum dei Movimenti per l'acqua mettono in guardia: "Intendiamo anche denunciare come oggi la privatizzazione dell'acqua passa attraverso processi più subdoli come le fusioni tra aziende e i pericolosi meccanismi tariffari predisposti da ARERA (la cosiddetta Autorità garante in materia, ndr), la quale ha dimostrato di non tutelare né il servizio idrico né gli utenti, ma solo gli interessi delle aziende che dovrebbe controllare. Per cui ne chiediamo lo scioglimento e il ritorno delle sue competenze sul servizio idrico integrato al Ministero dell’Ambiente". 
Infine un appello ai nuovi governanti nazionali: "In occasione del 7° anniversario del referendum, forti di quella straordinaria partecipazione democratica rilanciamo il nostro impegno e la nostra mobilitazione, sfidando il nuovo governo M5S-Lega appena insediato a dare realmente attuazione all'esito referendario e a superare con iniziative legislative concrete la parte del “Contratto” relativa all'acqua in quanto del tutto insufficiente e inadeguata".

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
09:05 1547625900 In Regione il progetto per ampliare il centro commerciale Aprilia2
08:02 1547622120 Nuovo Politeama, taglio del nastro il 19 gennaio con la Splatters Company
07:57 1547621820 Desirée, la mamma ritira la denuncia per stalking contro il padre della ragazza
07:51 1547621460 Studenti al freddo: il Sindaco chiude la scuola per otto giorni
07:48 1547621280 Variante in Q3: la Lega vuole la revoca della delibera. Lbc vota no
07:42 1547620920 Ai domiciliari per tentato omicidio, ma non rispetta la misura: ora è in carcere
07:40 1547620800 Incendio Eco X, altro rinvio per l'udienza preliminare: in aula il 5 marzo
07:40 1547620800 Ex albergo Italia: via ai lavori. Gli uffici comunali verranno trasferiti
07:34 1547620440 Reclutavano connazionali per sfruttarli: "caporale" arrestato dai carabinieri
15/01 1547576100 Vertenza Coop, fumata bianca al Ministero: chiusure "bloccate" (per ora)
15/01 1547572260 Rivendevano su internet olio d'oliva rubato a ditta di Cisterna. 5 denunciati
15/01 1547569200 Il sindaco di Ardea: «Grazie a Valentina Corrado per l'impegno sulle scuole»
15/01 1547566800 Pedana disabili rotta, ragazzi in carrozzella tra le auto per andare in palestra
15/01 1547566560 Sermoneta, via libera alla manutenzione della pubblica illuminazione
15/01 1547566080 Sagra della Polenta a Sermoneta, degustazioni ed eventi in zona Fuori Porta
15/01 1547565840 Nuovo regolamento europeo sulla privacy, convegno per i professionisti
15/01 1547565780 Emilio Stella all'Ex Mattatoio presenta le canzoni del nuovo album "Suonato"
15/01 1547565420 Via dei Principi costellata di buche, i residenti chiedono che venga asfaltata
15/01 1547564880 Sicurezza, il sindaco di Genzano incontra il sottosegretario all'interno Sibilia
15/01 1547562540 Ponte Sisto, riunione in Provincia con i sindaci di Terracina e San Felice
15/01 1547562060 “Sbarco allo Specchio” a Nettuno, la Proloco Forte Sangallo punta sulla Memoria
15/01 1547561820 La polizia locale di Nettuno collabora a tre arresti per droga: l’Encomio
15/01 1547561280 Uomo di Nettuno muore d’infarto sul lavoro a 48 anni, lascia la moglie e figlie
15/01 1547559420 Sviluppo urbano, protocollo di intesa con La Sapienza per la progettazione
15/01 1547555460 Lunedì nero: sciopero Cotral di quattro ore in vista

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli