[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

L’inquinamento nell’aria del Lazio

Blitz di Greenpeace alla Regione (fuorilegge) per la mancanza del Piano antismog FOTO

<
>
Faccia a faccia - Da sin. Andrea Boraschi di Greenpeace con il vicepresidente del Lazio, Smeriglio, sceso dal palazzo
Faccia a faccia - Da sin. Andrea Boraschi di Greenpeace con il vicepresidente del Lazio, Smeriglio, sceso dal palazzo

La bella parete di pannelli solari non basta fare verde la Regione Lazio. La facciata fotovoltaica è stata lo scenario del nuovo, spettacolare blitz di Greenpeace: gli attivisti dell'associazione ambientalista hanno scalato il palazzo della Giunta regionale del Lazio e vi hanno steso un poster gigante raffigurante la facciona del Presidente Zingaretti con mascherina anti-smog e la scritta “Aria pulita ora!”. 
Estremo tentativo per avere un riscontro dal palazzo trilobato tutto vetri e cemento, sulla via Colombo, il 30 maggio scorso. 
Bersaglio dello striscione, opera dell'artista Tvboy, sono l’ignavia e il record laziale di polveri sottili - Roma in testa - a livelli tanto preoccupanti che il Lazio è stato inserito recentemente tra le aree in cui le autorità non hanno presentato misure credibili, efficaci e tempestive per ridurre l'inquinamento entro i limiti il prima possibile. Così ci ha bollato la Commissione europea nel deferire l'Italia alla Corte di Giustizia europea. La stessa Corte  alla quale il Tribunale amministrativo del Lazio lo scorso aprile ha trasmesso il caso Sblocca Italia – inceneritori: l'operazione del governo Renzi (Gentiloni ha lasciato in piedi il piano) per imporre al Paese una nuova ondata di mega-forni (due a Roma Malagrotta, uno aggiuntivo a San Vittore in Ciociaria e un quarto gigantesco in luogo da definire) per bruciare i rifiuti, anziché riciclarli come prevedono le normative nazionale, dal 2006, e comunitaria, dal 1975. A far scattare il pacifico assalto al palazzo regionale è l'immobilismo dell'Ente, che non ha ancora un nuovo e serio Piano di risanamento per la qualità dell'aria, come impone la direttiva europea 50 del 2008, recepita in Italia nel 2010. La Regione Lazio deve mettere in pratica una precisa strategia, con azioni concrete capaci di riportare l’inquinamento atmosferico nei limiti di legge prima possibile. 
«Tutto ciò non c'è nell'attuale Piano regionale del Lazio del 2009, mai aggiornato secondo la nuova normativa e ormai assolutamente carente e inadeguato. In particolare – ci spiega Andrea Boraschi, responsabile campagna trasporti di Greenpeace – devono  affrontare il problema del biossido di azoto, un cancerogeno di cui sono responsabili per circa l'80% i motori diesel, e che ogni anno in Italia causa oltre 17 mila morti premature. A Roma il risultato dell'inerzia regionale è il superamento dei limiti di legge per il biossido di azoto anche del 50%. Il comportamento della Regione, che neppure si è degnata di rispondere in maniera adeguata alla nostra lettera di diffida, è deplorevole», affonda Boraschi, riferendosi alla lettera  che hanno inviato alla Regione il 19 febbraio scorso. La scalata del palazzo sulla Colombo è stato l'unico modo per stanare i signori della Regione. Ma non finisce qui: Greenpeace ha annunciato di presentare un esposto penale alla Procura della Repubblica per denunciare la mancata adozione del Piano antismog. Dai piani alti del palazzone trilobato tutto vetro e cemento è sceso il vicepresidente Massimiliano Smeriglio. Del resto questo pezzo grosso vanta un master in comunicazione. Squarciata la cortina di smog politico – istituzionale, poco dopo gli attivisti di Greenpeace sono stati ricevuti da lorsignori: «Abbiamo incontrato l'Assessore regionale all'agricoltura e ambiente, Enrica Onorati, il Segretario Generale Andrea Tardiola e altri funzionari della Regione: non hanno negato le nostre pesanti accuse e ci hanno detto che ci mostreranno cosa hanno fatto finora per arrivare al nuovo Piano antismog», racconta Boraschi. Greenpeace non ha presentato l'esposto  contro la Regione Lazio. Ma non è detto che resti nel cassetto. «Non esiteremo a rivolgerci ai giudici per proteggere il diritto di tutti a respirare un’aria pura, come abbiamo già fatto con successo in tante altre aree d’Europa - conclude Andrea Boraschi -. anche perché questa campagna la facciamo con Client Earth, associazione di avvocati. Se ci saranno cose buone, torneremo sotto la Regione per applaudire». La facciona di Zingaretti con la mascherina è stata rimossa. Ora va tolta la maschera. 



[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
15:43 1531748580 Atletica Leggera. La Runforever Aprilia agli Assoluti di Rieti
15:42 1531748520 I 5Stelle di Ardea vanno avanti sulla decadenza del consigliere Luca Fanco
14:48 1531745280 Serie A2. Latina Basket, ingaggiato Alessandro Cassese
14:38 1531744680 Serie A. Latina Calcio a 5, ufficiale l’arrivo di Simone Chinchio
14:28 1531744080 Pallanuoto, U15 femminile. Splash Latina, la finale Play Off sfuma per un soffio
14:18 1531743480 Ruba nei negozi e poi si tuffa in mare per sfuggire all'arresto: preso
14:14 1531743240 Ruba in diversi negozi e si butta a mare ad Anzio per evitare l’arresto: fermato
14:11 1531743060 Beach Volley. Volley Estate, è sempre festa alla Vivigas Arena
14:06 1531742760 Rapina al supermercato di Pomezia: bandito fa irruzione armato di coltello
14:05 1531742700 Volley Academy Pomezia, è stata una grande stagione
13:53 1531741980 Claudio Malagola è il nuovo direttore di Federlazio Latina
13:25 1531740300 Sabotato il campo Arrigo Menicocci con atti vandalici nella notte
12:57 1531738620 Sorpreso mentre rubava all'interno di una macchina parcheggiata sul lungomare
12:31 1531737060 Primo Consiglio comunale dell'era Pocci: istituita la giunta e l'assise comunale
11:51 1531734660 Domani Consiglio comunale a Pomezia: si insediano le sette Commissioni
11:02 1531731720 Ordigno bellico in mare sotto la Falesia ai Marinaretti, area interdetta
10:59 1531731540 Senzatetto ubriaco non vuole scendere dal bus a Nettuno, arriva la polizia
10:28 1531729680 Bullismo a Torvaianica: 13enne preso di mira e ferito da gruppo di ragazzini
09:55 1531727700 Distrugge un muro ad Anzio con l’auto senza assicurazione, indaga la Locale
09:53 1531727580 Coppia litiga con violenza all’ospedale, la Polizia locale denuncia il marito
09:51 1531727460 Dal Comune di Latina vengono giù calcinacci: la foto fa il giro del web
09:41 1531726860 Incidente sulla Nettunense ad Anzio, la vittima è Daniele Bontempi di Aprilia
09:26 1531725960 Destra e sinistra costrette nel gruppo misto: lo impone il regolamento 5Stelle
08:42 1531723320 Autocisterna si ribalta sulla rotatoria del bivio Scalella: gasolio in strada
08:19 1531721940 Niente acqua in sei comuni della provincia di Latina. Autobotti sostitutive