[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Giallo Forestali: esperti parcheggiati

Incendi, solita emergenza. L’ira dei pompieri. Manca una strategia d'insieme

Nulla di nuovo sotto il sole. E il sole arroventerà anche quest'anno il suolo, sui monti, nei campi e in città. Ma come ci si sta preparando all'imminente estate e al solito - si spera di no - disastro degli incendi? La vede scura chi dovrà correre e sfiancarsi per spegnerli: i pompieri si preparano ad affrontare una stagione di fiamme. Come sarà rispetto all'estate 2017, particolarmente drammatica con i roghi aumentati del 400% in più rispetto al periodo estivo 2016? 
«In realtà è un po' peggio dell'anno scorso - attacca Costantino Saporito, coordinatore nazionale del Sindacato unitario di base USB dei Vigili del fuoco -. Nel 2017 hanno preso fuoco il Parco del Vesuvio e il parco della Majella, che tocca pure il Lazio, è stata un'emergenza colossale, ma non abbiamo imparato nulla, non è successo nulla per migliorare le cose: affronteremo le emergenze con le solite carenze di mezzi e di personale. Tutte le province del Lazio hanno la stessa situazione: opereremo con lo stesso dispositivo. Le nuove 400 unità promesse dal sottosegretario all'Interno Gianpiero Bocci non sono arrivate». 

SPECIALISTI "PARCHEGGIATI"
Eppure rinforzi qualificati ci sarebbero pure, già pronti ed esperti: i Direttori delle operazioni di spegnimento, gli specialisti degli incendi boschivi. Sono i DOS, qualifica naturale della ex Forestale, che stavano nel disciolto Corpo Forestale e travasati nelle fila dei pompieri. Ma vengono impiegati in altre mansioni. Sono finiti in gran parte nell'Arma dei Carabinieri, e altri nel Corpo nazionale dei Vigili del fuoco che si è ritrovato così a dovere tenere testa e coordinare, di botto, non solo i cosiddetti incendi di interfaccia, ma pure a quelli nelle macroaree come le foreste. 
«Tra noi nel Lazio di DOS ex Forestali ne sono arrivati 17 - precisa il sindacalista USB - ma tuttora non sono utilizzati per il loro compito naturale che è l'antincendio e che svolgevano nella Forestale. Due anni fa, prima della soppressione del Corpo forestale, erano 100 i DOS in tutto il Lazio, ben distribuiti su tutto il territorio, in vari turni e sempre operativi. Adesso i soli 17 dati ai pompieri sono "congelati" e per di più distribuiti a macchia di leopardo, senza disposizioni che li coordinino e li mettano in condizione di fronteggiare gli incendi». Diversi i numeri ufficiali che ci forniscono dai piani alti del Corpo: «Abbiamo 82 DOS nel Lazio - afferma l'ing. Tarquinia Mastroianni della Direzione regionale dei Vvf -,  quasi tutti appartenenti ai ruoli dei vigili del fuoco, solo uno sparuto numero di DOS è rappresentato dal personale transitato dal Corpo Forestale dello Stato! E verranno tutti impegnati nelle loro funzioni di coordinamento negli incendi boschivi, compresi quelli provenienti dall'ex Corpo Forestale. Stiamo potenziando». 

NUOVI COMPITI, VECCHIE CARENZE
«La legge Madia che ha fatto fuori la Forestale, ci ha affidato questo ulteriore compito degli incendi boschivi, ma senza le necessarie risorse! - rincara la dose Rossano Riglioni, segretario regionale del Co.na.po. sindacato autonomo dei Vigili del fuoco -. Stiamo come l'anno scorso, né più né meno. Da circa un anno chiediamo rinforzi di uomini e mezzi e speriamo che quest'estate non ci sia un'ondata massiccia di incendi come l'anno scorso. L'Ente competente è la Regione Lazio e ora si tratta di vedere, al di là degli annunci, cosa deciderà e cosa farà concretamente. Servirebbero più fondi». Intanto l'Ente annuncia miglioramenti, lotta dura ai roghi con la nuova campagna antincendio boschivo 2018, firmando l'accordo con Vigili del fuoco e Carabinieri: l'impegno regionale sarà di 2,5 milioni di euro. «A sì? Ci deve ancora pagare la convenzione di due anni fa! Gli accordi siglati con Carabinieri e Corpo VVf bisogna vedere in concreto cosa prevedono, vanno prima concordati coi lavoratori»,  replica Saporito dell'USB. 

Regione: 7 elicotteri e rinforzi dai Carabinieri Forestali

Uno stanziamento di 2 milioni e mezzo di euro per la Campagna antincendio boschivo 2018 all'insegna di un nuovo accordo con Vigili del fuoco e Carabinieri e linee operative congiunte per armonizzare e ottimizzare gli interventi, sia a terra che con i velivoli. Lo annuncia la Regione Lazio. Altra novità sarà l'impiego dei Forestali passati all'Arma: con la loro esperienza di Direttori delle operazioni di spegnimento nelle grandi aree come i boschi, daranno supporto ai Vigili del fuoco e delle associazioni di volontariato impegnate nella lotta ai roghi, oltre a svolgere attività investigativa e di prevenzione, perimetrare le aree andate in fiamme e verificare eventuali ostacoli sui bacini idrici per l'approvvigionamento dei velivoli antincendio. 7 elicotteri saranno impegnati a partire dal primo giugno, e potranno essere di più all'occorrenza, sottolinea la Regione Lazio. Gli specialisti Carabinieri Forestali saranno presenti nella Sala operativa unificata permanente. «Stiamo lavorando affinché il dispositivo sia almeno pari a quello dello scorso anno e con potenziamenti, anche indipendentemente dai fondi regionali - riferisce l'ing. Tarquina Mastroianni della Direzione regionale dei Vigili del fuoco -. Stiamo prevedendo di potenziare le strutture di coordinamento e le squadre operative sul territorio in modo da avere efficace gestione a tavolino e pronto e rapido intervento sul campo, cercando di fare tesoro dell'esperienza dello scorso anno anche sotto il profilo del modello organizzativo». 

Sindaci, levate l'erba!
Non solo boschi. A preoccupare è anche il rischio di roghi nelle aree urbane. Per non parlare di impianti industriali come la Eco X sulla Pontina, a Pomezia: un disastro annunciato, con tonnellate di rifiuti andate in fumo con una tremenda nube tossica. "Come Protezione civile abbiamo già sollecitato i sindaci della Regione, perché non è solo un tema di decoro, che pure è importante, ma di sicurezza delle nostre città. Rinnovo dunque la richiesta di un impegno importante affinché ci sia una attenzione particolare riguardo alle strade: il tipico gesto irresponsabile del mozzicone buttato su un cespuglio secco - ha concluso - crea un rischio importante di incendio". Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. "Abbiamo stanziato 400 mila euro per lo sfalcio dell'erba lungo le strade provinciali - ha aggiunto -. In questo senso lancio un appello ai sindaci: noi faremo di tutto per spegnere gli incendi ma bisogna fare di tutto per prevenirli". 
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
17/01 1547744520 Protogonos della compagnia Dueditre apre la stagione di danza al Fellini
17/01 1547743860 Sbarco, la Proloco Sangallo e Poste propongono 8 cartoline commemorative
17/01 1547743800 Ciak ad Ariccia per la serie tv Diavoli con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi
17/01 1547743680 La polizia privata sorprende un ladro a rubare a Lido dei Pini, Anzio: arrestato
17/01 1547743500 Malore nella notte, donna di 53 anni muore in casa nella notte a Nettuno
17/01 1547739180 Le gelate mettono ko la produzione di olio, chiesto il risarcimento in Regione
17/01 1547738100 Violento scontro tra auto e moto su via del Muro Bianco a Albano, centauro grave
17/01 1547736060 Incidente con ferito sulla SP 140 a Castel Gandolfo, si cercano testimoni
17/01 1547735700 Auto rubata ad Ariccia e ritrovata nel bosco dei Campi di Annibale
17/01 1547730600 Veicolo con targa falsa e senza assicurazione: denuncia e maxi multa
17/01 1547729520 Genzano, ripristinato servizio di assistente su scuolabus, ma aumenta la tariffa
17/01 1547727960 Valerio Catoia diventa un supereroe di una tesi di maturità in Svizzera
17/01 1547726400 Tre consiglieri di maggioranza lasciano Latina Bene Comune
17/01 1547725740 Minaccia di morte e picchia la convivente: arrestato 53enne
17/01 1547718660 Delfino spiaggiato rinvenuto sul litorale, accertamenti in corso
17/01 1547718060 Coop, fumata nera al Ministero: chiudono Velletri, Aprilia e Pomezia
17/01 1547716920 Tevere da bere grazie alla ‘manina’ dei 5 Stelle in Regione Lazio
17/01 1547711820 A fuoco un camion carico di cartone sulla Laurentina a Pomezia
17/01 1547709300 Clochard investito e ucciso a Roma, arresto "made in Castelli" per il pirata
17/01 1547708820 Under 16. Virtus Invicta Pomezia, seconda vittoria di fila
17/01 1547708220 A processo la banda delle rapine a sale slot e ristoranti a Latina e Nettuno
17/01 1547708220 Latina, scuola di via Quarto: fondi dal Ministero per un'aula all'avanguardia
17/01 1547707800 Crimine all'ombra del calcio, inutilizzabili le intercettazioni all'ex deputato
17/01 1547707620 Ladri nella scuola elementare: rubati i soldi del distributore automatico
17/01 1547707260 Governo bocciato sulla nomina di Ricciardi alla presidenza del Parco del Circeo

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli