[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Il fondo de il Caffè di Stefano Carugno

Italia ai mondiali: catenaccio e contropiede

La formazione dell'Italia
La formazione dell'Italia

Le vicende politiche di questi giorni hanno già ottenuto un risultato storico: Whatsapp e Facebook, i bar e i luoghi di lavoro si sono riempiti di discussioni, ma l’unica formazione di cui si dibatte è quella del governo: Balotelli è stato surclassato da Cottarelli, gli azzurri dai giallo-verdi, le persone sono scese in piazza non per festeggiare uno scudetto, ma per inneggiare a un leader politico.  Parole come “impeachment”, “spread”, “default”, hanno sostituito nelle discussioni termini come “Var”, “pressing” e “fuorigioco”.

Tutto il popolo italiano ora parla di politica. E questo è forse l'unico lato positivo della vicenda.
A prescindere da come finirà (qui la situazione cambia di minuto in minuto) è certo che il peccato originale di questo caos istituzionale è l'ennesima porcata di legge elettorale con cui abbiamo votato: un misto di uninominale e proporzionale i cui effetti hanno portato tutti i soggetti politici, protagonisti di questo papocchio, a uscire fuori dal seminato, a cominciare da Lui, il protagonista, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

MATTARELLA POTEVA, MA NON DOVEVA
La Costituzione gli dà il potere di fare quello che ha fatto: le accuse di impeachment sono a dir poco ridicole e dettate solo dalla delusione e dalla rabbia dei partiti che si sono visti negare l'approvazione di un governo nato da una lunga e non facile mediazione. Quello che certamente non doveva fare è chiudere una trattativa con la maggioranza giallo-verde che, per quanto difficile, doveva continuare, avvalendosi dello strumento politico per eccellenza: la mediazione. Invece (sembra) che si sia fatto 'influenzare’ dai soliti poteri economici, che non sono certo fantomatici, ma assai reali (ne sa qualcosa Berlusconi, defenestrato dallo spread nel 2011).

IMPARARE DAL PASSATO
Bisogna  ricordare che nella storia italiana è accaduto spessissimo che un Primo Ministro incaricato si recasse al Quirinale con una lista di Ministri e poi ne uscisse con alcune variazioni 'consigliate' dal Presidente della Repubblica. Si era sempre riusciti a mediare tra le posizioni di due organi quali il Parlamento e il Presidente. Stavolta questo non è accaduto ed è stata rottura: su di chi sia tutta la colpa non mi sbilancerei però troppo, anche perché pure i partiti non sono esenti da comportamenti non proprio corretti, soprattutto nei confronti dei loro elettori.

IMPEACHMENT ANCHE PER I PARTITI
In campagna elettorale il Movimento 5 Stelle aveva chiaramente indicato Di Maio come premier, affiancato da una precisa lista di ministri, con una posizione nei confronti dell'Europa che rimaneva sì critica, ma senza paventare alcuna uscita drastica: l'elettore 5 Stelle si è ritrovato invece con un'alleanza con la Lega, un premier differente e Ministri sconosciuti, tra cui il prof. Paolo Savona, che è sembrata la via più breve e drastica per uscire dall'euro.
La Lega dal canto suo s'è fatta votare nei collegi uninominali dai forzisti, per poi abbandonare la coalizione con cui si era presentata agli italiani, un voltafaccia anche sulla posizione del “reddito di cittadinanza” verso cui gli imprenditori del nord, cuore della Lega, non sono certo così favorevoli.
Non parliamo poi del PD a cui gli elettori hanno chiaramente urlato “Cacciate Renzi” e che si ritrova invece a far decidere ancora a lui la linea politica.

LA TATTICA PER USCIRNE
E il paventato ricorso al voto ora cosa potrebbe cambiare? Con questa legge elettorale, una porcata figlia della Seconda Repubblica, sarà davvero complicato far partire la Terza Repubblica. E se poi a luglio, mese dei mondiali di calcio, voteremo davvero? Beh, almeno potremo parlare anche noi di formazione, ma di governo: catenaccio e contropiede, che lì siamo bravi!
 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
11:45 1544697900 Operativo da oggi il nuovo ospedale dei Castelli: già effettuate le prime visite
11:32 1544697120 L'eros incontra il disegno, l'artista Lidia Cestari presenta le sue opere
11:09 1544695740 Alla ricerca di sponsor per un automezzo per disabili, ma è una truffa
10:35 1544693700 Serie C1. Colpaccio Città di Anzio, dalla Fortitudo Pomezia arriva Jacopo Raubo
10:26 1544693160 52nd Jazz Festival Latina con il concerto di Andrea Pozza Trio feat Jesse Davis
10:18 1544692680 Raccolta giocattoli a Frascati a favore del reparto di Oncologia pediatrica
10:15 1544692500 Enrica Tara, finalista di X Factor, in concerto al Parco Ghezzi di Terracina
09:42 1544690520 Regione Lazio: «Oggi o al massimo domani» riaprirà la Tangenziale dei Castelli
09:04 1544688240 Folle corsa in direzione della voragine sulla Pontina, salvati dai new jersey
08:53 1544687580 Un arsenale a disposizione per commettere furti, maxi sequestro dei carabinieri
08:38 1544686680 Degrado alla stazione di Santa Palomba, la Lega: il caso presto in Regione
08:37 1544686620 Adotta il disabile di cui si prende cura: ora è suo padre anche per la legge
08:27 1544686020 «Corden Pharma lavori a un riposizionamento competitivo nel polo farmaceutico»
08:25 1544685900 La Provincia: «Bocciata la proposta "troppo bella" dell'accorpamento, un danno»
08:11 1544685060 10 codici rossi insieme all'ospedale di Latina, Goretti chiede scusa ai pazienti
07:53 1544683980 Manutenzione dei canali di bonifica: riunione in Prefettura
07:49 1544683740 Al via il nuovo Policlinico dei Castelli, in funzione il Pronto soccorso
07:46 1544683560 Assegnati i premi Panathlon ai migliori atleti pontini dell'anno
07:45 1544683500 Lo spettacolo dei cigni al parco nazionale del Circeo
07:40 1544683200 Frascati, controlli coi cani antidroga e antisabotaggio. 5 arresti in due giorni
07:38 1544683080 Velletri, visita della delegazione turca al centro di accoglienza straordinario
07:34 1544682840 Ubriaco e drogato provocò l'incidente che uccise la moglie: chiesti 10 anni
12/12 1544649300 La squadra degli ex Assessori di Nettuno si presenta domenica all’Hotel Astura
12/12 1544636040 Scuole, ecco i nuovi indirizzi attivi dall'a.s. 2018/2019 in ogni città
12/12 1544628180 Vertice della Lega ad Anzio, in discussione solo il Bilancio comunale

Sport
< <

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli