[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio a 5

Dopo la promozione in A2

Mirafin, "tanta fatica ma che soddisfazione". Le parole del presidente Mirra

La Mirafin conquista la Serie A2, squadra e tifosi conquistano anche la casa del DG Rocchi per festeggiare fino a tarda notte la promozione. In prima fila il presidente Mirra con il sorriso delle grandi occasioni, gli facciamo qualche domanda stringatissima per lasciarlo a ruota libera, una chiacchierata tra amici. Presidente, A2: “Inizialmente era un sogno, poi è diventato un obiettivo, ma non credevo di bruciare le tappe in questa maniera. Tre anni fa eravamo in C, diventare competitivi in B sarebbe stato già un buon traguardo, centrare l’A2 credo sia qualche cosa di storico per la società e per tutti i nostri tifosi. Devo ringraziare tutti i miei collaboratori, il loro impegno quotidiano, la loro dedizione, ha consentito questo successo”.

Il suo momento di paura: “Questo è un anno che per alcuni motivi non auguro a nessuno dei miei colleghi presidenti. Per fenomeni metereologici straordinari siamo stati costretti ad abbandonare il nostro palazzetto per cinque mesi. Giocare sempre in trasferta non è stato semplice, allenarsi spesso all’aperto o in orari di estrema necessità anche. Solo grazie alla disponibilità dei ragazzi e dello staff tecnico siamo riusciti a presentarci in campo quasi sempre in buone condizioni, alcune prestazioni sono state condizionate ma è acqua passata. Di contro in questo periodo mi sono personalmente impegnato al massimo con le amministrazioni locali per trovare le soluzioni che ci permettessero di disporre del palazzetto quantomeno per i Play Off. Grazie alla disponibilità di tutti ci siamo riusciti.

Ci faccia un nome: “Assolutamente no, tutti hanno dato il massimo di quello che potevano dare, giocatori, allenatore, preparatori, dirigenti, non credo che ci stata una sola persona che non si sia messa a disposizione al 110%”.

Allora un nome lo facciamo noi: Armando Mirra. “Sono il padre e potrei sembrare di parte ma Armando è veramente un ragazzo dalle doti umane fuori dal comune, mi ha dimostrato in altri ambiti di avere delle capacità e delle qualità eccezionali, ed è per questo che eravamo convinti che potesse ricoprire il ruolo di vicepresidente con la massima soddisfazione di tutti. Lo volevo vedere in questo nuovo ruolo, con la certezza che non mi avrebbe deluso e così è stato. Ha svolto un lavoro eccellente sotto tutti i punti di vista, è stata quella figura manageriale che ci ha consentito di armonizzare dirigenza e campo, di ottimizzare le tante qualità già presenti in Mirafin”.

Ma Mister Salustri lo confermiamo? “Mister Salustri è arrivato in Mirafin dopo una stagione abbastanza incolore in C1. In tre anni ci ha portato in A2 in anticipo su qualsiasi tabella di marcia che avevo in mente, per cui posso solo parlare bene di lui sotto qualsiasi punto di vista e ringraziarlo per quanto ha fatto. Adesso ci dobbiamo godere questo successo, con tranquillità ci metteremo seduti e parleremo della nuova stagione. Se continueremo a condividere gli stessi obiettivi, Salustri sarà il nostro mister ancora per molti anni come spero e credo”.

Il nuovo sogno nel cassetto? “Il cassetto per ora rimane chiuso, il nostro sogno lo abbiamo realizzato. Dobbiamo essere umili e soprattutto seri, rimane tranquilli e goderci la prossima stagione in A2. Per riaprire il cassetto e metterci dentro altri sogni c’è sempre tempo, nel rispetto del nostro modo di vedere le cose, nello stile Mirafin”.



[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/06 1529595600 Indagine sul Cimitero, in Commissariato due funzionari del Comune di Nettuno
21/06 1529595420 Accolto il ricorso dei 5 stelle ad Anzio, ‘errore materiale’ nei riconteggi
21/06 1529595300 Architetto chiede risarcimento all’ex Sindaco di Nettuno, giustizia dopo 20 anni
21/06 1529593320 Restringimenti di carreggiata per lavori sulla Pontina: ecco quando
21/06 1529590800 Cella frigorifera abbandonata su via dei Laghi: denunciato il proprietario
21/06 1529590320 Gli Amici del Cane denunciano il responsabile della morte del piccolo Lucky
21/06 1529590320 Under 16, la Futura Basket Cisterna conquista la Coppa Lazio
21/06 1529587380 Pietro Matarese (centrodestra): «Zuccalà è troppo giovane e inadatto al ruolo»
21/06 1529586960 Adriano Zuccalà (M5S) parla al Caffè: «Il mio rivale non conosce Pomezia»
21/06 1529586540 Carcassa di delfino alla Bufalara: i resti avvistati dai bagnanti in spiaggia
21/06 1529586000 La Croce Rossa in bici dei Castelli partecipa alla Dolomiti for Duchenne
21/06 1529584680 Ballottaggio, a Pomezia Casapound invita a votare per il Movimento 5 Stelle
21/06 1529584680 Pallanuoto, Under 17. L'Anzio sbanca le semifinali e centra la finalissima
21/06 1529583720 Cisterna, continua a perseguitare e minacciare la moglie: allontanato di casa
21/06 1529581740 Prestito da 13 milioni? No, un investimento. La versione di Sergio Gangemi
21/06 1529581200 Frosinone-Mare, l'annuncio di Anas e Prefettura: riapertura il prossimo 6 luglio
21/06 1529576640 Atelier en plein air a Frascati, i pittori di via Margutta espongono in città
21/06 1529575560 Claudio Ottoni, ex campione di calcio, si laurea campione d'Italia
21/06 1529575500 Aprilia, arrestato noto pregiudicato di Anzio: forse autore di varie rapine
21/06 1529574600 Aprilia, nasce il comitato di quartiere Selciatella
21/06 1529571360 Dipendenti della Abbvie regalano una giornata di lavoro alla Raggio di Sole
21/06 1529570820 Stroncato il mercato del falso pronto ad invadere le spiagge: 5 arresti
21/06 1529568300 La Regione approva in via definitiva le Terme di Santo Stefano ad Aprilia
21/06 1529568300 Concerto di Fioraleda Sacchi con osservazioni astronomiche del cielo
21/06 1529567760 Operazione dei Carabinieri: sequestrate armi e arrestata una persona ad Aprilia