[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Basket Maschile

Alfa e Omega vince a 20" dal termine

Serie C Gold. Anzio Basket Club, che delusione!

Nella terza giornata di ritorno del campionato di serie C Gold si affrontano Anzio ed Alfa Omega, in una gara che si preannuncia tanto decisiva quanto equilibrata. Le due compagini infatti sono appaiate a quota 10 in classifica e sa da una parte i padroni di casa devono dare continuità alla vittoria di Petriana, dall’altra gli ospiti sono forti del ritorno in panchina di coach Sardo. Avvio da incubo per Anzio, la quale soffre l’intensità lidense e in un amen si ritrova sotto 10-0, complici i canestri di Vitale e Iannone. Zaccardini è costretto al timeout, ma al rientro sul parquet la musica non cambia; Di Pasquale e Di Pietro spingono l’Alfa sul 2-19, prima che Nardi C. provi ad accorciare il gap con un paio di viaggi in lunetta. Gli uomini di Sardo sembrano in serata di grazia e continuano a mandare a segno ogni singolo tiro preso, grazie anche ad una difesa anziate irriconoscibile. Dalla panchina di casa però escono Pecetta e D’Alfonso, i quali cercano di suonare la carica e con le triple di quest’ultimo si riportano -9, tuttavia un tap-in di Muscariello a fil di sirena chiude il periodo sul 16-27 in favore dei gialloblù. Il secondo quarto si apre come si era concluso il primo; difesa di Anzio inspiegabilmente distratta e Di Pasquale continua ad approfittarne portando i suoi a +14. Un D’Alfonso in serata di grazia infila altre due triple invitando Sardo a chiamare timeout. La sospensione non cambia l’andamento di questi ultimi minuti e finalmente Obinna si iscrive a referto firmando il -4 (31-27). Questi sei minuti in cui finalmente sembra la solita Anzio in difesa, vengono resi vani da un finale di periodo ricco di disattenzioni che permettono a Cardi di allungare di nuovo per i suoi. Nardi C., per quanto concerne i locali, continua ad attaccare il ferro e manda le squadre negli spogliatoi sul 40-47 a conferma che gli attacchi in questi primi venti minuti hanno avuto sicuramente la meglio rispetto alle difese. Al ritorno in campo botta e risposta tra il solito Nardi C. e Di Pietro, con Sardo che alterna uomo e zona. Il ritmo appare nettamente più basso e le percentuali calano, come facilmente pronosticabile; ciò nonostante la partita resta piacevole e grazie ai primi punti di Margio diventa sempre più equilibrata (49-51). Gli ospiti tentano un nuovo allungo approfittando delle penetrazioni di Di Pasquale (13+12) e della fisicità di Iannone, ma due triple di Pecetta prima e D’Alfonso poi impattano il match a quota 61. Ultimi dieci minuti tutti da vivere, in un palazzetto caldo e rumoroso come al solito. Nardi R., dopo 2 punti di Di Pietro, sigla il jumper della nuova parità. Da qui in avanti sarà un match caratterizzato da sorpassi e contro-sorpassi. Anzio va in vantaggio per la prima volta in tutta la sfida a 7 minuti dalla fine con un contropiede del solito D’Alfonso (23 punti con 5/8 da tre), ma gli ospiti rispondono con 4 punti filati dei suoi esterni che spingono Zaccardini al timeout (65-68 a 5’ dalla fine). Nemmeno a dirlo è Nardi C. a mandare a segno la tripla del pareggio e a sigliate i liberi del seguente vantaggio anziate (72-70). Di Pietro con un paio di tiri forzati e fortunosi ricaccia indietro i padroni di casa e rende vani i viaggi in lunetta di Nardi C. L’Alfa Omega allunga sul 77-80 a venti secondi dal termine, ma Anzio ha l’ultimo possesso. Nardi R. prova a pareggiarla, ma la sua tripla non arriva al ferro e Alfa Omega può festeggiare una vittoria delicatissima in chiave salvezza diretta. In casa Anzio arriva un’altra delusione, che frena l’entusiasmo creato dalla vittoria della settimana scorsa. Ci sarà da lavorare in vista di questa seconda metà di stagione. Prossimo appuntamento domenica di nuovo in casa contro Fondi. 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18/10 1539882300 "Don't Touch", estorsioni e usura a Latina: le condanne diventano definitive
18/10 1539881340 Al Ministero nessun passo indietro della Coop: "Disponibili al confronto ma..."
18/10 1539880800 Sorpreso a rubare 465 euro di generi alimentari in un supermercato di Aprilia
18/10 1539880440 Tolti i sigilli agli impianti sportivi di Borgo Flora, Doganella e San Valentino
18/10 1539876240 Scontro mortale sulla Monti Lepini a Sezze: perde la vita una donna
18/10 1539873360 Pitbull azzanna a morte un altro cane, scoppia la lite in periferia a Nettuno
18/10 1539873060 Gomme squarciate all’auto del consigliere del Pd di Anzio Lina Giannino
18/10 1539872400 Cosa sta nascendo nell'area ex Casamercato di Pomezia? Certezze e indiscrezioni
18/10 1539871020 Pomezia, Campobello si rifà il look: marciapiedi, nuovo asfalto e segnaletica
18/10 1539868080 Serie C Femminile. La Coccinella festeggia la prima vittoria in casa
18/10 1539866280 Biglietto non convalidato, spinte e pugni ai controllori per evitare la multa
18/10 1539865860 PalaComieco arriva ad Aprilia: in piazza Roma alla scoperta... della carta
18/10 1539865620 Pomezia Calcio, Paolo Armeni è il nuovo DS del Settore Giovanile
18/10 1539865140 Rugby, Serie C1. Rugby Anzio Club, esordio sfortunato sul campo della Lazio
18/10 1539863820 Luana, a 10 anni è campionessa di minimoto: il sindaco di Pomezia la incontra
18/10 1539861540 «Vi ammazzo maledette guardie e sgozzo i vostri figli»: in carcere
18/10 1539859980 Olio e vino, il parco dei Castelli presenta progetto per un'area eco-produttiva
18/10 1539859620 Rifiuti abbandonati, il cimitero è una discarica open space e chi controlla?
18/10 1539859440 #guardachedonna, un concorso per sensibalizzare contro la violenza sulle donne
18/10 1539857220 Comandante dei Vigili Di Bella centrato da un ciclista durante la Gran Fondo
18/10 1539857040 Negozio in disuso dato alle fiamme, paura tra i residenti del centro storico
18/10 1539855300 Caporalato, arrestati due fratelli che sfruttavano i lavoratori agricoli
18/10 1539850680 I bambini di Sermoneta ripuliscono Doganella: operatori ecologici per un giorno
18/10 1539849960 Urbanistica: «Sistema Ardea», rivelazioni shock dell’ex dirigente comunale
18/10 1539848460 Pfizer festeggia i 60 anni di attività dello stabilimento di Aprilia

Sport

Eventi
< <

Inchieste
[+] Mostra altri articoli