[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Latina, il grido d'allarme dei gestori

Ninfa rischia di morire: lago e fiume con sempre meno acqua. Appello in Regione

 “Al termine di una stagione straordinariamente siccitosa, ci troviamo ad affrontare una crisi che mai, né nei 45 anni di storia della Fondazione né nei precedenti 60 anni di gestione di Ninfa da parte della Famiglia Caetani, si era presentata così drammaticamente”. È l'inizio di una lettera che la Fondazione Caetani ha inviato alla Regione, un vero e proprio grido d'allarme per una eccellenza italiana, i giardini di Ninfa e l'area naturale di Pantanello.

“Ci risulta che il Lago abbia subìto ad oggi un abbassamento del livello medio ordinario di circa un metro e mezzo; si tratta di una massa d’acqua assolutamente ferma, non riuscendo a sfiorare in nessuno dei suoi punti di uscita verso il fiume a causa della scarsissima alimentazione da parte delle sorgenti subacquee e ripariali, e presenta sostanzialmente un tempo di ricambio infinito, con evidenti problemi di innalzamento critico del carico trofico delle acque. Nello stesso tempo il fiume non può più essere definito tale, venendo a mancare l’elemento principale per applicare tale definizione: lo scorrere dell’acqua; la flora subacquea è fortemente regredita ed anche la fauna (in particolare la Trota macrostigma, oggetto di un recente progetto di rinvigorimento della popolazione con finanziamenti della Provincia di Latina) è fortemente minacciata di scomparire”.
A causa dell’abbassamento del livello di saturazione del terreno il Giardino è in fortissima sofferenza. Le aree umide di Pantanello, realizzate con l’impiego di cospicue risorse finanziarie pubbliche - circa 3.000.000 di euro di finanziamenti regionali, del Governo centrale e comunitari - ed esempio unico di ricostruzione di un paesaggio umido naturale in terreni da un secolo dedicati alla produzione agricola, sono al momento scomparse, lasciando spazio a radure asciutte e oramai prive della ricca ornitofauna che vi si era insediata.
“A questo punto non è più rinviabile una riflessione comune sul modello di gestione della risorsa idrica, unico punto all’ordine del giorno di un auspicabile tavolo tecnico-politico che affronti con estrema urgenza questo problema”, scrive il Presidente della Fondazione Caetani Pier Giacomo Sottoriva. È giunto il momento di capire se è possibile introdurre nuovi modelli o passivamente affidarsi al destino, in considerazione di ciò che i cambiamenti climatici minacciano di ripetere nel breve futuro”.

“In mancanza di modificazioni dello stato di cose, il sistema sorgente-lago è destinato a scomparire in tempi brevi. Anche con un intervento tempestivo di alleggerimento del sistema di prelievi il Lago impiegherà almeno un paio di anni per riacquisire la sua floridità idraulica, e nel frattempo dovremo capire cosa sarà degli ecosistemi che da esso dipendono. È per questo motivo che, anche come proprietari del Lago, oltre che come gestori del Monumento Naturale Regionale all'interno del quale è situato il Lago, chiediamo con urgenza di un tavolo tecnico che assuma decisioni responsabili.”
“Ci aspettiamo – conclude la lettera – una risposta pronta ed altrettanto responsabile e restiamo a disposizione per quanto si potrà collaborare”.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18:02 1547744520 Protogonos della compagnia Dueditre apre la stagione di danza al Fellini
17:51 1547743860 Sbarco, la Proloco Sangallo e Poste propongono 8 cartoline commemorative
17:50 1547743800 Ciak ad Ariccia per la serie tv Diavoli con Patrick Dempsey e Alessandro Borghi
17:48 1547743680 La polizia privata sorprende un ladro a rubare a Lido dei Pini, Anzio: arrestato
17:45 1547743500 Malore nella notte, donna di 53 anni muore in casa nella notte a Nettuno
16:33 1547739180 Le gelate mettono ko la produzione di olio, chiesto il risarcimento in Regione
16:15 1547738100 Violento scontro tra auto e moto su via del Muro Bianco a Albano, centauro grave
15:41 1547736060 Incidente con ferito sulla SP 140 a Castel Gandolfo, si cercano testimoni
15:35 1547735700 Auto rubata ad Ariccia e ritrovata nel bosco dei Campi di Annibale
14:10 1547730600 Veicolo con targa falsa e senza assicurazione: denuncia e maxi multa
13:52 1547729520 Genzano, ripristinato servizio di assistente su scuolabus, ma aumenta la tariffa
13:26 1547727960 Valerio Catoia diventa un supereroe di una tesi di maturità in Svizzera
13:00 1547726400 Tre consiglieri di maggioranza lasciano Latina Bene Comune
12:49 1547725740 Minaccia di morte e picchia la convivente: arrestato 53enne
10:51 1547718660 Delfino spiaggiato rinvenuto sul litorale, accertamenti in corso
10:41 1547718060 Coop, fumata nera al Ministero: chiudono Velletri, Aprilia e Pomezia
10:22 1547716920 Tevere da bere grazie alla ‘manina’ dei 5 Stelle in Regione Lazio
08:57 1547711820 A fuoco un camion carico di cartone sulla Laurentina a Pomezia
08:15 1547709300 Clochard investito e ucciso a Roma, arresto "made in Castelli" per il pirata
08:07 1547708820 Under 16. Virtus Invicta Pomezia, seconda vittoria di fila
07:57 1547708220 A processo la banda delle rapine a sale slot e ristoranti a Latina e Nettuno
07:57 1547708220 Latina, scuola di via Quarto: fondi dal Ministero per un'aula all'avanguardia
07:50 1547707800 Crimine all'ombra del calcio, inutilizzabili le intercettazioni all'ex deputato
07:47 1547707620 Ladri nella scuola elementare: rubati i soldi del distributore automatico
07:41 1547707260 Governo bocciato sulla nomina di Ricciardi alla presidenza del Parco del Circeo

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli