[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Serie D

Da 0-2 a 2-2 con la Lupa Roma

L'Aprilia Calcio non muore mai, che rimonta da sballo!

Grande rimonta dell’Aprilia, che risale dallo 0-2 al 2-2 pur se ridotta in dieci uomini dalla mezz’ora del primo tempo. Una prova di carattere che lascia ben sperare per il prosieguo del campionato. Partono subito bene le rondinelle, che già al 7’ portano il primo pericolo in area avversaria. Lungo lancio di Sossai per Bosi, cross per Mosciaro che in acrobazia sfiora il palo alla destra di Lazzari. Un minuto dopo Zeccolella ci prova dalla distanza, ma il pallone finisce fuori. Al 10’ Del Moro esce con ottima scelta di tempo su Milani lanciato a rete, stoppando così l’iniziativa avversaria. Un minuto dopo Fortunato viene pescato bene in area avversaria, dove riesce a girarsi e a concludere a rete, senza trovare però la porta avversaria. Al 15’ arriva un po’ inaspettato il vantaggio ospite. L’Aprilia perde palla sulla sinistra, con la difesa sbilanciata lascia spazio a Sabatino dalla parte opposta che in diagonale supera Del Moro. I padroni di casa accusano un po’ il colpo e lasciano l’iniziativa agli avversari. Alla mezz’ora, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Pedrazzini trova il raddoppio in mischia tra le proteste apriliane. Lo schema della Lupa Roma, secondo Montella e compagni, si era concluso in fuorigioco, ma la terna è stata irremovibile. Così come lo è stato l’arbitro nell’allontanare Mosciaro dopo le frasi poco eleganti rivolte al suo primo assistente. Nonostante l’uomo in meno, i ragazzi di mister Venturi non si sono persi d’animo. Al 36’ Bosi ci prova dal limite, non trovando però la porta avversaria. Al 41’ lo stesso Bosi manda sulla barriera un calcio di punizione; ripreso il pallone, lo ha allargato per Cioè che ha trovato tutto solo Montella davanti la porta avversaria per il più facile dei gol. L’aver accorciato le distanze prima dell’intervallo ha dato coraggio ai biancocelesti che sono partiti forte anche nella ripresa. Dopo aver concesso un tiro dal limite a Sabatino (2’, palla fuori), le rondinelle sono arrivate al pareggio. Il sinistro da fuori di Sterpone è andato ad infilarsi all’angolino basso, senza lasciare scampo a Lazzari. L’Aprilia ha iniziato a credere all’impresa e ha tenuto l’acceleratore premuto. Al 12’ ancora Bosi su punizione ha messo in difficoltà il portiere avversario, costretto alla parata in due tempi. Al 15’ l’ultimo acuto della Lupa Roma, con il tiro fuori misura di Milani. Da qui in poi solo Aprilia. Al 24’ discesa sulla destra di Montella, cross sul primo palo per Valentini che ha avuto il tempo di stoppare e girarsi prima di tirare, mandando però alto da buona posizione. Al 35’ Matteo si è involtato tutto solo davanti a Lazzari che di piede ha negato il terzo gol alla squadra di mister Venturi. “Siamo andati sotto di due gol ed un uomo, ma non abbiamo subìto quasi per niente l’avversario – ha il commento a fine gara di mister Mauro Vneturi – questo  può però rivelarsi un’arma a doppio taglio: cosa succederà quando ci troveremo in situazione di sofferenza? Abbiamo sbagliato troppo sotto porta, subendo i gol avversari e l’inferiorità numerica. Ma poi c’è stata una sola squadra in campo, e di questo devo complimentarmi con i ragazzi. Nonostante fosse la prima gara hanno tenuto un ottimo ritmo per tutti i novanta munuti. È un peccato non essere riusciti a ribaltarla del tutto per portare a casa i tre punti, che secondo me sarebbero stati più che meritati. Non dobbiamo pensare che questa prova sia l’inizio di un campionato tranquillo. Con questa mentalità è come se fossimo già retrocessi. In campo non dobbiamo mai dare nulla per scontato, anche oggi abbiamo avuto la prova di quanto ci voglia per arrivare alla vittoria. Dobbiamo fare molto di più rispetto a quanto fatto oggi, anche perché abbiamo concesso un tiro e mezzo ai nostri avversari e sono usciti dal campo con un punto”.

 

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
16/01 1547659860 Critiche all’Amministrazione, procedimento contro una dipendente di Anzio
16/01 1547659560 “Manutenzione inesistente al Cimitero di Nettuno”, la denuncia dei cittadini
16/01 1547657640 Il tar respinge il ricorso dell'ex consigliere-direttore dei lavori
16/01 1547656740 Scontro tra due auto, una prende fuoco. paura per tre persone
16/01 1547651940 Velletri ricorda il tragico bombardamento del 22 gennaio 1944
16/01 1547650260 Anzio Calcio, Weekend da incorniciare per le giovanili
16/01 1547649960 Donna precipita dal proprio appartamento al settimo piano: morta sul colpo
16/01 1547649720 Unipomezia, “punteremo al massimo”
16/01 1547644920 Voragine sulla Pontina, ritrovato il cellulare dell'uomo disperso
16/01 1547644620 Affitti a canone concordato, incontro tra le parti in Comune a Genzano
16/01 1547641740 Ariccia, giornate con le scuole del territorio organizzate dai Servizi Sociali
16/01 1547640300 Nonnismo su un'allieva 20enne pilota della scuola di volo di Latina: la denuncia
16/01 1547637840 A processo dirigenti Astral e Provincia per la morte di un 18enne sulla Pontina
16/01 1547636940 Circuito Europeo Under17 di fioretto, Valentina Vezzali venerdì ad Anzio
16/01 1547636820 Scarica camion di calcinacci a via Grugnole, identificato dalla Polizia locale
16/01 1547635140 Controlli antidroga nella notte alle autolinee di Latina, tre arresti
16/01 1547632560 Al via i lavori sul manto stradale di via Stati Uniti d'America a Genzano
16/01 1547625900 In Regione il progetto per ampliare il centro commerciale Aprilia2
16/01 1547622480 Emergenza al cimitero di Pomezia: loculi esauriti e ampliamento bloccato
16/01 1547622120 Nuovo Politeama, taglio del nastro il 19 gennaio con la Splatters Company
16/01 1547621820 Desirée, la mamma ritira la denuncia per stalking contro il padre della ragazza
16/01 1547621460 Studenti al freddo: il Sindaco chiude la scuola per otto giorni
16/01 1547621280 Variante in Q3: la Lega vuole la revoca della delibera. Lbc vota no
16/01 1547620920 Ai domiciliari per tentato omicidio, ma non rispetta la misura: ora è in carcere
16/01 1547620800 Incendio Eco X, altro rinvio per l'udienza preliminare: in aula il 5 marzo

Sport
< <

0-1 il finale,decide Matteo

Una cinica Aprilia sbanca Monterosi

0-1 il finale,decide Matteo

Tre punti d’oro in chiave salvezza per l’Aprilia di Mauro Venturi sul campo del Monterosi guidato dal nuovo...


Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli