[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Serie B

Conferenza stampa del neopresidente

Mancini: "Credo ancora nella B, comunque torneremo grandi. E la A non è utopia!"

E' un Benedetto Mancini sicuro di sè quello che ha affrontato la stampa nell'attesa conferenza di questo pomeriggio, martedì 18 aprile. "Oggi è il punto di inizio di un progetto" ha dichiarato l'imprenditore romano, aggiudicatario (anche perchè unico offerente) del titolo andato all'asta fallimentare. Un progetto interrotto e ora ripreso, spiega il patron. "Ieri ero a Salerno, e ancora tanta gente ci ha dimostrato di credere ad un Latina che si possa salvare, la matematica è dalla parte nostra e gli altri non sono fenomeni". Interrogato sulla effettiva identità e consistenza della sua società, la Mens Sana, Mancini non si è nascosto: "La Mens Sana ha sede a Latina ed è affiliata alla Federazione Giuoco Calcio con la matricola 946662. Non è vero che abbiamo comprato il Nuovo Latina, ci serviva un campo per la disponibilità e ci è stata concessa. La Mens Sana è nata il 30 marzo, i progetti sono quelli che avevo annunciato qualche tempo fa. In più ci sarà uno scambio d'azioni con il Levski Sofia, lavoro da anni con il governo bulgaro. Prenderò una parte delle loro quote e loro prenderanno una parte delle quote del Latina, per far sì che il progetto diventi internazionale: scambio di giocatori, partite internazionali e scuole calcio". Nella Serie B ci credo -continua Mancini - ci sono 18 punti a disposizione, abbiamo dimostrato di giocarcela con qualunque squadra. Andiamo avanti a lavorare per far sì che il 18 maggio possiamo festeggiare qualcosa di meritato. Poi il focus dal versante tecnico si è spostato su quello societario. "Tutti coloro che stanno vicini alla società devono sapere che chiudere oggi l'aggiudicazione è impresa, non è cosa da pazzi. Potevamo aspettare la quinta asta, non lo abbiamo fatto perché abbiamo fiducia. C'è tanto da fare, sull'attività giovanile e creare una struttura che sia all'altezza. Mens Sana Latina sarà una delle società leader in questo settore, i programmi saranno delineati piano piano nei particolari.  Sarà qualcosa che ci consentirà di creare una struttura importante e invidiata". Vivarini? "Come ho detto ieri, se ha la stessa voglia che abbiamo noi lui è il mister del Latina. È stato capace, nei momenti bui, di tenere la squadra. Adesso deve credere in quello che stiamo facendo. Con lui lo devono fare i giocatori e lo staff, tutti nella stessa maniera".
Lei deve saldare 720.000 euro entro 15 giorni per essere operativo: quando pensa di saldarli?"Ampiamente prima del termine. Sono 684.000 euro per la precisione".
Esclude che ci possano essere altre penalizzazioni?
"Stiamo lavorando per dimostrare che tutto ciò che è accaduto è un problema oggettivo e non soggettivo. Il nostro è un caso unico, non come quello del Pisa. Stiamo sulle eccezioni che stiamo ponendo al TFN: dimostrare che non c'è stata mancata volontà ma impossibilità tecnica di fare qualcosa".
Rischiate di affrontare una spesa che è il quadruplo del titolo della Lega Pro?
"Questo si chiama rischio di impresa, si fa un progetto pensando a pro e contro. Tutto sta nello spalmare il debito che vai ad accumulare. In B lo recuperi in tre anni, in Lega Pro in cinque". La Cittadella dello Sport fa ancora parte del progetto?
"Non è il nostro punto principale, in questo momento penso più ad un progetto sportivo-aziendale senza Cittadella dello Sport. Non ne abbiamo parlato nelle riunioni fatte, preferirei parlare di qualcosa sullo stadio come centro di aggregazione, fare prevenzione medico-sanitaria, lavorare sulle scuole. E' questo quello che dobbiamo fare, abbiamo tante di quelle strutture...Lo stadio è utilizzato solo al 10% delle sue possibilità. Le aziende sport possono far fatturato, i giocatori hanno la loro plusvalenza e questo va fatto. Dietro al lavoro tecnico, c'è quello logistico. Tutto fa fatturato e ti permette di fare una società sana, senza ricorrere a strategie pazzerelle".
Col senno del poi riparlerebbe di serie A in tre anni?
"L'ho detto prima e lo ripeto. Il progetto è quello del 28 dicembre, senza sapere dell'istanza del fallimento. Se non ci fosse stata l'istanza, t'avrei già risposto che ci credevo in tre anni. Se non saranno tre, sarà uno in più. Ho gli stessi identici interessi: dare la possibilità a questi tifosi meravigliosi di vivere qualcosa di importante. Ci riusciremo attraverso una struttura che funzioni. I 40 minuti di serie A sfumata col Cesena hanno rovinato questa società perché sono arrivati troppo presto. Hanno annebbiato l'obiettivo principale, che era quello di creare una struttura professionistica. Ora dobbiamo farlo, poi dobbiamo pensare al salto. Dal punto di vista logistico, umano e delle capacità non abbiamo nulla da invidiare. Non saranno tre, ma ci arriveremo sicuramente".

Tags: latina calcio 


[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
12:30 1531823400 Meatfield Rock Night, torna il rock nostrano a Campo di Carne
12:28 1531823280 Erbacce incolte su via XXIV Maggio, il passaggio è praticamente impossibile
11:18 1531819080 Spunta il decalogo del buon fedele presso la cattedrale di San Pietro
11:16 1531818960 Copiosa perdita idrica su via di Frascati, residenti sollecitano le riparazioni
10:30 1531816200 Sgomberata una "storica" occupante dai palazzi popolari di via Singen a Pomezia
10:22 1531815720 Auto in fiamme ad Aprilia: le cause restano sconosciute
10:05 1531814700 Manifestazione ad Ardea: residenti della rocca chiedono di parlare col sindaco
09:56 1531814160 La casa cantoniera di Borgo Piave all'associazione italiana persone down
09:42 1531813320 La Regione assegna ad Avis un appartamento a Marino sequestrato alla criminalità
09:40 1531813200 Incidente in scooter al ritorno dal lavoro: perde la vita un 32enne di Sezze
09:23 1531812180 Trasporto pubblico locale: lavoratori reinseriti. Ridotti al minimo gli esuberi
09:08 1531811280 Tor San Lorenzo, la spiaggia come una discarica: Save the Sea torna sulle dune
08:17 1531808220 Sold out per Peppino Di Capri a Latina. Presentato il corto "Si dice giàz"
08:13 1531807980 Carenze igieniche in un caseificio di Pontinia: i Nas sospendono l'attività
08:00 1531807200 I consiglieri cinque stelle di Cisterna rinunciano al gettone di presenza
07:57 1531807020 La Asl Roma 6 ha assunto nove psichiatri per le strutture sanitarie di zona
07:53 1531806780 Nuovo furto alla biglietteria della stazione: bottino da 8mila euro
07:43 1531806180 Usura ed estorsioni ai commercianti di Cisterna, otto arresti all'alba
07:31 1531805460 Sequestrarono pasticciere per farsi restituire un prestito: stangata in appello
07:27 1531805220 Evasione fiscale all'ombra del calcio, processo "Arpalo" al via il 6 novembre
07:21 1531804860 Dopo il sorpasso sulla Litoranea si schianta contro un albero: morto a 23 anni
16/07 1531761840 A fuoco l'auto di un consigliere regionale del Lazio del Movimento 5 Stelle
16/07 1531761600 Ariccia, Emanuel Stampa è campione italiano di boxe pesi welter Master WBL
16/07 1531761240 Detenuto lancia una scrivania contro un agente e ne ferisce altri due
16/07 1531760160 Il rimorchio cade nella scarpata e resta agganciato al trattore