[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Calcio Serie D

Rondinelle Ko a Manfredonia 3-1

L'Aprilia Calcio saluta la Serie D nel modo più amaro

Si conclude nel modo più amaro il difficile campionato dell’Aprilia, che esce sconfitta anche nell’ultima giornata di campionato in casa del Manfredonia. E pensare che le rondinelle erano partite meglio dei padroni di casa, trovando anche il vantaggio al quarto d’ora. Bella combinazione tra Pagliaroli e Bosi, con quest’ultimo che salta il portiere avversario e deposita in rete il vantaggio pontino. La risposta dei padroni di casa arriva al 20’ quando, sul lancio di La Porta, Pellegrino arriva prima di Caruso e sigla il pareggio. Al 36’ ancora Aprilia pericolosa, con il cross di Benvenuti intercettato dalla testa di Pagliaroli che però non trova la porta. Al 40’ il Manfredonia ha una doppia occasione con De Rita, ma sulla sua strada si para Caruso che si oppone ottimamente in entrambi i casi. All’ultimo minuto del primo tempo ancora Aprilia costretta sulla difensiva, con Esposito che intercetta sulla linea la conclusione di Albanese. Nella ripresa partono forte i sipontini, con Vergari ad impegnare Caruso di testa dopo 3’ da azione di calcio d’angolo. All’11’ ancora Manfredonia in avanti, con la conclusione di Bozzi ben parata a terra dall’estremo difensore apriliano. Sul ribaltamento di fronte è Cannariato a provarci dalla distanza, con Sarri che risponde presente. Al 26’ ancora decisivo Caruso, che chiude lo specchio della porta a De Rita lanciato tutto solo a rete. Al 29’ Bozzi ci prova di nuovo, stavolta di testa, senza però trovare la porta. L’epilogo arriva al 34’, quando un lungo batti e ribatti in area pontina porta la sfera a sbattere sul capitano apriliano Esposito prima di finire in rete. Le rondinelle perdono mordente e, all’ultimo respiro, subiscono anche la terza rete con una conclusione da fuori di Gentile. L’epilogo di questa stagione è la foto esatta dell’intera annata apriliana: buone prestazioni, se non ottime nella maggior parte dei casi, ma pochi risultati. Non resta che mettersi tutto alle spalle e guardare al futuro. Al termine della gara con il Manfredonia, la dirigenza apriliana ha inoltrato alla stampa una nota ufficiale: “La società F.C. Aprilia – si legge – rende  noto di essere dispiaciuta dell’epilogo maturato nell’ultima giornata di questo campionato sfortunato. Dopo essere passati in vantaggio i ragazzi hanno gestito bene la gara mantenendo, fino a dopo il gol del pareggio del Manfredonia, la partita su un piano di equilibrio. Equilibrio rotto da una sfortunata autorete che ha un fiaccato nel morale la squadra, la quale ha concluso la sfida subendo un’ulteriore rete. Dall’altro campo a cui eravamo interessati, cioè quello di Picerno per la sfida tra i lucani e la Turris, è arrivato il risultato che speravamo maturasse, ovvero una non vittoria dei padroni di casa. Purtroppo, come troppo spesso accaduto quest’anno, non siamo riusciti a sfruttare l’occasione e non siamo riusciti a portare a casa tre punti che sarebbero stati determinanti”. “Ora – si conclude la nota – la volontà della società, dello staff e dei calciatori è di mettersi alle spalle questo difficile anno calcistico, per ripresentarsi nella prossima stagione nelle migliori condizioni con l’obiettivo di riportare quanto più presto possibile la F.C. Aprilia sui palcoscenici che le sono più congeniali”.

Tags: aprilia calcio 


[ ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER ]
ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
21/06 1529595600 Indagine sul Cimitero, in Commissariato due funzionari del Comune di Nettuno
21/06 1529595420 Accolto il ricorso dei 5 stelle ad Anzio, ‘errore materiale’ nei riconteggi
21/06 1529595300 Architetto chiede risarcimento all’ex Sindaco di Nettuno, giustizia dopo 20 anni
21/06 1529593320 Restringimenti di carreggiata per lavori sulla Pontina: ecco quando
21/06 1529590800 Cella frigorifera abbandonata su via dei Laghi: denunciato il proprietario
21/06 1529590320 Gli Amici del Cane denunciano il responsabile della morte del piccolo Lucky
21/06 1529590320 Under 16, la Futura Basket Cisterna conquista la Coppa Lazio
21/06 1529587380 Pietro Matarese (centrodestra): «Zuccalà è troppo giovane e inadatto al ruolo»
21/06 1529586960 Adriano Zuccalà (M5S) parla al Caffè: «Il mio rivale non conosce Pomezia»
21/06 1529586540 Carcassa di delfino alla Bufalara: i resti avvistati dai bagnanti in spiaggia
21/06 1529586000 La Croce Rossa in bici dei Castelli partecipa alla Dolomiti for Duchenne
21/06 1529584680 Ballottaggio, a Pomezia Casapound invita a votare per il Movimento 5 Stelle
21/06 1529584680 Pallanuoto, Under 17. L'Anzio sbanca le semifinali e centra la finalissima
21/06 1529583720 Cisterna, continua a perseguitare e minacciare la moglie: allontanato di casa
21/06 1529581740 Prestito da 13 milioni? No, un investimento. La versione di Sergio Gangemi
21/06 1529581200 Frosinone-Mare, l'annuncio di Anas e Prefettura: riapertura il prossimo 6 luglio
21/06 1529576640 Atelier en plein air a Frascati, i pittori di via Margutta espongono in città
21/06 1529575560 Claudio Ottoni, ex campione di calcio, si laurea campione d'Italia
21/06 1529575500 Aprilia, arrestato noto pregiudicato di Anzio: forse autore di varie rapine
21/06 1529574600 Aprilia, nasce il comitato di quartiere Selciatella
21/06 1529571360 Dipendenti della Abbvie regalano una giornata di lavoro alla Raggio di Sole
21/06 1529570820 Stroncato il mercato del falso pronto ad invadere le spiagge: 5 arresti
21/06 1529568300 La Regione approva in via definitiva le Terme di Santo Stefano ad Aprilia
21/06 1529568300 Concerto di Fioraleda Sacchi con osservazioni astronomiche del cielo
21/06 1529567760 Operazione dei Carabinieri: sequestrate armi e arrestata una persona ad Aprilia