[X]
  [X]
Sfoglia Settimanale

Volley Maschile

Sotto 2-0, gli apriliani vincono per 3-2

Prima Divisione. Pianeta Volley Aprilia, all'inferno e ritorno con il San Paolo

E’ stata una vera e propria prova di forza quella offerta dal Pianeta Volley Aprilia targato Massimiliano Patano sul campo del San Paolo Ostiense, nella partita di sabato 27 febbraio, valevole per la quattordicesima giornata del campionato di Prima Divisione maschile (Girone D). La compagine pontina infatti, dopo essere andata sotto per 2-0, ha tirato fuori tutto il grande cuore di cui è dotata per ribaltare completamente la situazione nei set successivi, uscendo dall’Oratorio di viale San Paolo 12 con un 3-2 in rimonta decisamente importante sia per il morale che per la classifica. Il campionato disputato sin qui dagli apriliani infatti sta andando oltre le più rosee aspettative di inizio stagione: da compagine neo promossa (lo scorso anno era in Seconda Divisione) il Pianeta si è rivelato la mina vagante di questo raggruppamento arrivando addirittura a raggiungere la quarta posizione e a strizzare l’occhio ai Play Off, difficili da raggiungere ma ancora matematicamente possibili. Merito, questo, di una società seria che fa le cose per bene, la cui unica mission è quella di far cresce e  valorizzare i giovani del territorio. Tornando alla partita di San Paolo, che tra l’altro a causa dell’infortunio del palleggiatore titolare Tiziano Bari ha visto il ritorno in campo dopo quasi un anno di coach Massimiliano Patano, gli apriliani nella prima parte di gara sono stati frenati da un approccio sbagliato e soprattutto da decisioni arbitrali alquanto dubbie che hanno favorito il team romano. Il Pianeta però è cresciuto progressivamente con il passare dei minuti e dopo aver ritrovato gli automatismi giusti è riuscito prima a pareggiare quindi a piazzare la stoccata vincente al tie break del quinto set. “Sicuramente – ha dichiarato l’allenatore Massimiliano Patano al Caffè a fine gara – nei primi due set ci siamo un po complicati la vita da soli, senza contare che diverse decisioni prese dal direttore di gara ci hanno sicuramente penalizzato”. “All’inizio – ha spiegato – abbiamo sofferto sulle ricezioni con il nostro libero che non riusciva a prendere le misure agli avversari, il capitano della squadra poi ha rimediato anche un rosso per un’incomprensione con l’arbitro che ha frainteso un suo gesto e ci siamo logicamente innervositi.     Sotto di due set però abbiamo avuto il merito di non abbatterci, ci abbiamo creduto e siamo riusciti a recuperare e vincere. In questa stagione abbiamo fatto molti 3-2, a volte  vinti e a volte persi ma siamo usciti sempre alla grande, segno questo del gran carattere e della compattezza che caratterizza questo splendido gruppo. I ragazzi con il passare del tempo stanno prendendo quelle caratteristiche di esperienza che ho maturato negli anni che sono quelle di riflettere, non abbattersi mai, guardare l'avversario, gestire la partita, uscire fuori dalle situazioni e capire che quando tutto sembra perso alla fine non è così. Dal terzo set in poi, nonostante lo svantaggio, ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo ritrovato la quadra e siamo rientrati completamente in gara. Sapevo che era una partita difficile, anche perché dovevo capire anche che tipo di prestazione avrei potuto offrire io visto che sono dovuto tornare in campo dopo tutti questi mesi ma alla fine è andata bene”. Il coach è soddisfatto e crede ancora nei play off, riservati alla seconda ed alla terza (attualmente il terzo posto del Priverno dista 9 punti): “Sarebbe fantastico centrare i play off – ha concluso Patano – ed il rammarico è che se non avessimo perso alcuni punti per strada le nostre possibilità sarebbero decisamente più alte, ma va bene così. Da qui alla fine del campionato ci sono ancora molti punti a  disposizione e finché la matematica non ci condanna è nostro dovere crederci, dobbiamo farci trovare pronti qualora una delle squadre che ci precedono dovesse fare qualche passo falso e rallentare. Se alla fine non dovessimo farcela, dico onestamente che siamo andati comunque sopra ogni più rosea aspettativa della vigilia, calcolando che siamo al nostro primo in questa categoria e che abbiamo una squadra tra le più giovani del campionato, chiudere al quarto posto sarebbe comunque un gran risultato.

ULTIME NOTIZIE
Nuova notizia in arrivo...
18/12 1545156900 Finto regalo di Natale, coppia di 80enni di Nettuno truffata per 3500 euro
18/12 1545148320 Chiesto l'inserimento del campo rom La Barbuta nel piano contro i roghi
18/12 1545148200 Il Tribunale accetta la richiesta di Placidi, l’ex assessore torna in libertà
18/12 1545148080 Oltre un milione di euro di multe, Anzio torna a contestare la Camassa
18/12 1545148020 Un convegno sui numeri (veri) dell'immigrazione alla Sala Lepanto di Marino
18/12 1545146940 Restyling della passeggiata a mare di Torvaianica: il Comune pianta 27 tamerici
18/12 1545146460 Pompieri con solo 3 autoscale per tutta Roma e provincia. La denuncia del Conapo
18/12 1545145020 Sgombero Ex Divina Provvidenza, Striscia La Notizia a Nettuno con Jimmy Ghione
18/12 1545142920 Più di 4mila candidati al concorso per 115 posti da telefonista del 112 Lazio
18/12 1545141360 Il buon compleanno di Coletta a Latina, che compie 86 anni
18/12 1545140100 Zingaretti e Mostarda inaugurano ufficialmente il nuovo ospedale dei Castelli
18/12 1545136080 Tenta la truffa, poi si scaglia contro le forze dell'ordine: 42enne arrestato
18/12 1545133740 Carenza medici di base, la Regione ne recluta 204. Ecco dove. Ma non bastano
18/12 1545132420 Identificati e denunciati sei dei venti giovanissimi bulli di piazza San Marco
18/12 1545130380 Crisi Coop, chiusure inevitabili: ecco le due ipotesi sul tavolo
18/12 1545126900 Una sedia per avvisare gli automobilisti della buca: la foto fa il giro del web
18/12 1545124860 Un deposito con 60 kg di fuochi d’artificio tra le case, italiano denunciato
18/12 1545124860 Nasce a Latina il nuovo Politeama
18/12 1545122700 Mensa scolastica, a Pomezia si può pagare on-line tutti i giorni: ecco come
18/12 1545119880 Ponte di Ariccia: Giunta Di Felice in guerra con Anas
18/12 1545119580 Pomezia, case popolari: contratti registrati on-line per scovare gli abusivi
18/12 1545119220 Cerroni, monopolista dei rifiuti di Roma, batte cassa ai 10 ex Comuni-utenti
18/12 1545117180 Colpo al distributore di benzina: ladri sradicano il self service e fuggono
18/12 1545116040 Minacce di morte al citofono: arrestato ex compagno stalker
18/12 1545115920 Attacco al sindaco di Rocca di Papa: «Ha autorizzato un'altra antenna»

Sport
< <

Eventi

Inchieste
[+] Mostra altri articoli